AIUTO SPIRITUALE

Cari amici “in ricerca”,
se sentite la necessità di avere una GUIDA SPIRITUALE, per un serio e genuino cammino di discernimento vocazionale, ma anche per un’autentica maturazione nella Fede. Credetemi, non è una mia “fissa”: senza questa persona vicino, infatti, non si va da nessuna parte nella vita spirituale. Il “fai da te” conduce sempre ad un’autosufficienza sterile e senza progresso e anche alla regressione.

Una guida spirituale è una qualsiasi persona – sacerdote, diacono, religioso o perfino laico –  che offre direzione spirituale a qualcuno che cerca di crescere nella santità e di discernere la volontà di Dio nella sua vita. Anche se un direttore spirituale non dev’essere sempre un sacerdote, personalmente raccomando di avvalersi solo di uomini ordinati. Ma, se per qualsiasi motivo non trovate il tempo o le condizioni per avvicinarvi a loro potete contattarmi per un aiuto spirituale.

Scrivimi !

Nome :


Email :


Messaggio :


Chi è e perché serve una ``guida spirituale``?

Una persona ricorre alla direzione spirituale unicamente per diventare più santa e non per instaurare una forma raffinata di amicizia. La sincerità è necessaria per tener desto lo spirito di fede, che consente di riconoscere nella guida spirituale una mediazione di Dio, da accogliere con gratitudine, rispetto e disponibilità.

Che cos'è ?

La direzione spirituale è un aiuto, prestato a nome della Chiesa e nella forza dello Spirito Santo, a chi vuole progredire nella vita di fede, di speranza e di carità per conformarsi totalmente a Cristo. Si può così definire come l'aiuto che un uomo presta ad un altro, perché diventi adulto nella fede.

Imposizione o sostegno ?

La direzione di spirito non vuole tanto imporsi alla persona, bensì suscitare e sostenere il suo impegno personale nella fede. Nella direzione spirituale le presenze in gioco sono tre: la persona, il padre spirituale (prete, suora, laico...) e lo Spirito Santo. La vera guida spirituale è lo Spirito Santo. È infatti necessaria l'obbedienza sincera e concorde della persona e del padre spirituale allo Spirito Santo.

Quali scopi ?

Gli scopi fondamentali della direzione spirituale sono tre: * illumina la mente per scoprire che la santità è il valore più grande dell'esistenza e suggerisce le vie per relizzarla; * rafforza la volontà per perseverare nella decisione presa; * presta conforto spirituale, ogni volta sia necessario, alla persona che ne ha bisogno.

La sua meta ?

La sua meta è quindi di consigliare e sostenere nella realizzazione della specifica vocazione che ognuno ha ricevuto da Dio.

Sapienza della guida spirituale ?

Santa Teresa d'Avila scrive: «Ho sempre amato di avere confessori istruiti, perché dai semidotti, a cui, per mancanza di altri, dovetti ricorrere, ebbi sempre del danno». Siccome opera in nome della Chiesa, la guida spirituale deve far leva sul sapere che la Chiesa ha accumulato nel corso della sua plurisecolare esperienza. Se ha poca scienza finisce inesorabilmente con l'esclusivizzare la propria limitata esperienza personale, riducendo le persone ad immagine e somiglianza propria anziché di Dio.

Incontri di persona

A casa mia, in Umbria, presso il Biribino

Time used: ms